Come Risparmiare con le Stufe a Pellet

Come Risparmiare sul riscaldamento: Stufe a Pellet

 

Cos’è il pellet?

Il legno in pellet è un combustibile che si ricava dalla segatura essiccata e poi successivamente compressa.
Questa “segatura compressa” viene descritta comunemente come “biocombustibile addensato, di forma cilindrica, con una lunghezza tra i 5 mm e i 30 mm“.
A oggi il pellet viene considerato uno dei combustibili più economici e anche più ecologici esistenti e quindi una delle soluzioni migliori per quanto riguarda i sistemi di riscaldamento.

 

pellet

 

 

Stufe a pellet

Come già detto le stufe a pellet sono un ottimo modo per risparmiare senza rinunciare al riscaldamento nelle nostre abitazioni; in commercio se ne trovano di moltissimi tipi e dimensioni, con serbatoio più o meno capiente (a seconda delle nostre necessità) e caricamento automatico.

 

 

Importante: il costo del pellet cambia in base alla classificazione.

 

 

Pellet migliore:

Il pellet migliore è quello di faggio puro subito seguito dall’abete e da quello di latifoglie.
Nella scelta corretta del pellet da utilizzare è necessario prestare molta attenzione alla classificazione alla quale appartiene; la classe migliore, infatti, è la A1, seguita dalla A2 e dalla B.

 

 

Attenzione: nel caso in cui all’interno del sacco di pellet c’è molta polvere, è di cattiva qualità.

 

 

Come risparmiare con il pellet?

Uno dei metodi per risparmiare con le stufe a pellet è quello di acquistare molti sacchi, così da creare una grande scorta, durante l’estate, quando il costo del pellet è nettamente inferiore alla norma.
Inoltre, acquistando enormi quantità di pellet è possibile sceglierne uno di classe A1 a prezzi estremamente competitivi.

Vedi anche  Risparmiare in Casa

Esistono comunque molte tipologie di pellet a basso costo e non sempre si tratta necessariamente di materiale di scarsa qualità anche se la possibilità c’è.
Diffidate dunque degli scarti dell’industria del mobile che finirà per vendervi del truciolato che comporta una combustione difficoltosa e, inevitabilmente, una resa inferiore.

Per risparmiare con il pellet inoltre, sarà necessario considerare anche l’isolamento termico dell’edificio da riscaldare oltre che la qualità del combustibile.

 

Quanto si risparmia con il pellet?

Se si confronta il pellet con il metano ad esempio, si evince che bastano solo 2,083 Kg di pellet per produrre lo stesso calore di un metro cubo di metano, quindi se consumiamo 15Kg di pellet al giorno, significa che stiamo risparmiando 7,2 metri cubi di metano che costa €0,78 e che se moltiplicato per i metri cubi arriva a costarci 5,61 euro.

Dunque se come supposto utilizziamo un sacco intero di pellet (15 Kg per 12 ore) al costo di 3,50 euro, ogni giorno, invece di spendere 5,61 euro ne spenderemo solo 3,5 con un risparmio quotidiano di 2,11 euro; i calcoli affermano che per un anno il risparmio sarà di circa 380 euro.

 

Conclusione

In conclusione si può affermare che le stufe a pellet sono consigliatissime poiché garantiscono ottimi risultati e permettono alle famiglie di risparmiare!

 

 

Summary
Come Risparmiare con le Stufe a Pellet
Article Name
Come Risparmiare con le Stufe a Pellet
Description
Scopri come risparmiare con le stufe a pellet senza dover rinunciare al riscaldamento dentro la tua abitazione.
Author
Publisher Name
Risparmiare.Info
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *