Risparmiare Smettendo di Fumare

Il fumo oltre a danneggiare la salute è un nemico per le tasche e il risparmio che si può avere smettendo di fumare può essere davvero notevole. Ecco come risparmiare sul fumo.

Novità nel mondo delle sigarette

Il 2016 è stato un anno importante per i fumatori perché, dopo l’inserimento sui pacchetti delle foto shock sui danni prodotti dal fumo, si è passati ad un aumento del costo delle sigarette che oggi varia da 4,20 euro a 5,40 euro in basa alla marca scelta. Il costo è riferito al pacchetto da 20 visto che la normativa prevede l’eliminazione dal commercio del pacchetto da 10, al fine di scoraggiare il consumo da parte dei più giovani. A ben vedere il risparmio che può esservi smettendo di fumare è davvero importante visto che molti fumatori dichiarano di fumare un pacchetto di sigarette al giorno.

Una statistica basata sulle dichiarazioni degli italiani dice che in media i fumatori consumano 4 pacchetti a settimana, ma vi sono anche persone che dichiarano di fumare fino a 25 sigarette al giorno. Restando alla media, 4 pacchetti sono circa 20 euro a settimana che moltiplicati per le 53 settimane presenti in un anno danno 1060 euro. Smettere di fumare quindi porta a guadagnare oltre 1000 euro l’anno da dedicare ad una vacanza o ad altri hobby che magari fumando non ci si può permettere. Basterebbe già questo come incentivo a smettere di fumare, ma purtroppo l’astinenza da nicotina non fa sconti a nessuno e allora è bene affidarsi a qualche metodo più scientifico.

Vedi anche  Risparmiare soldi con i numeri verdi

smettere di fumare1 300x158 - Risparmiare Smettendo di Fumare

Smettere di fumare

Per smettere di fumare l’autodeterminazione è molto importante, essere convinti della propria scelta e aggiungere forza di volontà di sicuro è un ottimo inizio, ma non sempre basta volerlo per riuscire davvero a superare quella che ha i tratti di una vera e propria dipendenza, non solo dalla nicotina, ma anche dalla gestualità del fumare.
La prima possibilità è frequentare i centri di gruppo specifici. Sono noti i centri per gli alcolisti anonimi oppure per superare la dipendenza dall’uso di sostanze stupefacenti, ma pochi sanno che è possibile frequentare anche gruppi di sostegno per smettere di fumare. In Italia ci sono circa 400 centri antifumo che mettono a disposizione counselling individuale, la terapia di gruppo, e nel caso in cui non si riesca a smettere senza un aiuto materiale, propongono la prescrizione di prodotti sostitutivi.

I Centri Antifumo prevedono il pagamento di un piccolo ticket e in alcuni casi sono addirittura gratuiti, quindi il risparmio comunque viene preservato. L’aiuto offerto da queste strutture è di tipo psicologico, aiutano a migliorare la determinazione nel portare a termine il proprio obiettivo. La possibilità di conoscere altre persone che affrontano nello stesso momento lo stesso percorso offre la possibilità di aiutarsi a vicenda quando vi sono momenti di debolezza.

Usare il cerotto per smettere di fumare

Per risparmiare sul fumo è possibile anche utilizzare cerotti, gomme da masticare o altri prodotti che vanno a sostituire la nicotina. Essendo comunque a base di nicotina offrono un aiuto, ma non devono essere considerati come sostitutivi a vita, anche perché in questo caso non ci sarebbe un vero e proprio risparmio, ecco perché è bene affiancare questi prodotti da attività di counselling. Per chi fuma molto utilizzare dei sostituti a base di nicotina da abbandonare in modo graduale aiuta a superare l’astistenza da nicotina che può portare agitazione, nervosismo e fame.

Vedi anche  Risparmiare Traffico Dati

Si tratta di prodotti sicuri che possono essere usati anche in gravidanza, periodo nel quale il fumo dovrebbe essere abbandonato soprattutto per proteggere la salute del feto. Le statistiche dicono che coloro che usano sostituti della nicotina hanno tra il 50% e il 70% di possibilità di smettere definitivamente di fumare e quindi di risparmiare sul fumo. I cerotti hanno anche altri vantaggi, infatti, il dosaggio di nicotina è inferiore rispetto a quello che si avrebbe con le sigarette e a differenza di queste non contengono altre sostanze cancerogene. Già questa è una buona motivazione per smettere di fumare e risparmiare i soldi delle sigarette. In sostituzione è possibile anche acquistare chewing gum alla nicotina che aiutano a sopportare l’astinenza e masticare in alternativa al fumare.

Smettere di fumare senza ingrassare: si può

Molte persone, soprattutto donne, dichiarano apertamente di non provare a smettere di fumare per paura di ingrassare. In effetti un legame reale tra fumo e peso c’è, infatti, fumando un pacchetto di sigarette si bruciano 250 calorie, inoltre fumare toglie l’appetito in quanto la nicotina riduce la fame mentre la compromissione di odorato e gusto fa perdere la voglia di mangiare deliziosi piatti. Detto questo non è però necessariamente vero che smettere di fumare fa ingrassare. Pur essendo vero che ritrovare il gusto dei cibi porta ad avere più fame e inoltre si tende a sostituire il gesto del fumo con un’altra gratificazione: il cibo, è possibile controllare tale meccanismo.

La prima cosa da dire è che in media quando si smette di fumare si prendono 2-4 Kg, ben poco rispetto ai soldi che è possibile risparmiare smettendo di fumare. Basta un po’ di costanza e, nel caso, anche l’aiuto di qualche amico che possa fare da supporto per evitare di ingrassare. Ad esempio facendo regolare attività fisica è possibile smaltire le calorie in più ingerite a causa del ritrovato gusto. Con il tempo si potrà notare anche che migliora la respirazione e fare attività fisica non solo aiuta a mantenere in forma, ma rigenera il fisico ed il cervello, già dopo 20 ore il livello di monossido di carbonio presente nel sangue torna alla normalità e il sangue è ossigenato. Fare sport aiuta anche a scaricare lo stress che si accumula quando si vive un periodo di tensione, dovuta alla mancanza di nicotina.

Vedi anche  Come Risparmiare sfruttando Eventi Gratuiti

Per smettere di fumare e non ingrassare è bene anche scegliere un periodo in cui si è molto motivati, quando si hanno soddisfazioni personali e si vive un periodo di ottimismo.

Un altro segreto è avere sempre a portata di mano una bottiglietta di acqua: bere aiuta a smorzare la sensazione di fame che arriva quando si rinuncia al fumo. Frutta e verdura o spuntini a base di cereali possono aiutare a smettere di fumare senza assumere troppe calorie. Infine, per avere un maggiore senso di sazietà e quindi mangiare meno, oltre a scegliere cibi salutari con pochi grassi di origine animale, è bene masticare lentamente, ogni boccone dovrebbe essere masticato per circa 40 secondi. In questo modo si mangia meno, si migliora la digestione e si evita il peso in eccesso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *